• Bimbi nel Bosco

PICCOLI ESPLORATORI, 10: KIT DI EMERGENZA E SEGNALI LUMINOSI




Piove? Il tempo è cambiato e fa freddo più di quanto avessimo previsto? Ci siamo persi o siamo feriti? Le situazioni di emergenza, più o meno pericolose, in montagna possono capitare, è importante partire preparati e pronti ad ogni evenienza, già così avremo evitato gran parte del rischio!


Vediamo insieme cosa non può mancare nello zainetto in vista di un’escursione giornaliera in quota:


> kit di primo soccorso, acquistato o fai da te (ne abbiamo parlato nei capitoli precedenti)


> K-way/mantella: in caso di pioggia ci permette di continuare a camminare o di creare un rifugio momentaneo; deve essere impermeabile e con un cappuccio che si possa chiudere bene lasciandoci libere le mani; è anche utilissima anche in caso di vento;


> segnalatori di posizione: fischietto, torcia e una superficie riflettente (specchio o altro, vedi sotto come poterne realizzare uno tu stesso!), per farsi notare quando non siamo in grado di spostarci e dobbiamo attirare l’attenzione di qualcuno che non riusciamo a raggiungere;

> coltellino e un piccolo cordino (o piccole forbici dalla punta arrotondata): servono per esempio se si rompe un laccio degli scarponcini o dello zainetto, se ci impigliamo in un rovo, se dobbiamo costruire un riparo aspettando che smetta di piovere;


> coperta termica: è sempre utile, occupa pochissimo spazio e in una situazione di emergenza diventa indispensabile, per esempio se fa freddo improvvisamente e la nostra giacca è bagnata o semplicemente da mettere a terra quando ci fermiamo (è isolante!).

COSTRUIAMO UN SEGNALATORE LUMINOSO


Portare con noi un semplice e resistente segnale luminoso fai da te è molto semplice.


Cosa ci serve:

> un vecchio cd

> nastro isolante o adesivo

> un foglio di carta o cartoncino colorato

> un piccolo cordino



Come si usa. Il cd riflette in modo molto potente un raggio di luce, per esempio la luce del sole o di una torcia. indirizzandolo con la mano possiamo inviare il nostro segnale luminoso anche molto lontano, fin dove la luce riesce ad arrivare. Più la fonte luminosa sarà potente, più lontano arriverà il segnale!


Codice morse. Il codice morse è un alfabeto che si può riprodurre alternando segnali lunghi/corti e pause. Per comunicare con questo alfabeto si possono utilizzare luci, suoni, nuvolette di fumo... Ci permette di scrivere a chi è ad una certa distanza da noi.

Il segnale più più usato in assoluto è SOS, che significa "Aiuto! Soccorreteci!".



CODICE MORSE INTERNAZIONALE



Leggi anche: COME AFFRONTARE UN'EMERGENZA


SCARICA E STAMPA IL PDF DEL CAPITOLO 10


TORNA ALL'INDICE DI "PICCOLI ESPLORATORI"


TORNA ALLA HOME PAGE


#guida #guidaallapreparazionedellescursione #guidaallescursione #preparariamocialmeglio #piccoliesploratori #amantidellamontagna #mountainlovers #AltoAdige #bambini #capitolo10 #emergenza #situazionediemergenza #kitdiemergenza #segnalatori #segnaliluminosti

98 visualizzazioni

© Copyright Bimbi nel bosco.

E' vietata la riproduzione anche parziale. 

  • Facebook
  • Instagram