• Bimbi nel Bosco

MERANO: ALLA SCOPERTA DI CASTEL TRAUTTMANSDORFF!


DEUTSCHE VERSION


ZONA: Merano

KM DA BOLZANO: 30 km (30 min. in auto)

ALTITUDINE: ‎438 m.s.l.m.

DIFFICOLTÀ: bassa

DURATA: tutto il giorno

PASSEGGINO: solo in alcune aree

MAPPA

COME ARRIVARE

IN AUTO

Bolzano > Merano (MeBo)

Indirizzo: Via S. Valentino, 51/A, 39012 Merano BZ

> Parcheggio: proprio all'ingresso del parco c'è un grande parcheggio a pagamento (4 euro al giorno). Non a pagamento è uno spiazzo poco prima, lungo la strada principale sulla destra (5-10 min a piedi)

mappa


CON MEZZI PUBBLICI

> Servizi pubblici urbani ed extraurbani Alto Adige

> Treni per Merano > dalla stazione ferroviaria di Merano ai giardini Trauttmansdorff: bus linea 4 o 1B

A PIEDI

I giardini Trauttmansdorff sono collegati al centro di Merano dal Sentiero di Sissi (45 minuti a piedi, 3 km). Mappa del sentiero (Download PDF)

DESCRIZIONE

I giardini Trauttmansdorff sono sicuramente una delle attrazioni più belle che potreste visitare in Alto Adige con la famiglia.Castel Trauttmansdorff, elegante maniero risalente al XIV secolo, sorge proprio nel cuore di questi giardini.


LA STORIA

Inizialmente noto come Castel Neuberg, acquisisce la nuova denominazione dopo il 1543, anno in cui viene acquistato da Nikolaus von Trauttmansdorff. Il decadimento avvolge questa struttura dal 1600 al 1846, anno in cui Joseph von Trauttmansdorff della Stiria decide di restituirgli l'antico splendore, apportando anche numerosi ampliamenti e arricchendolo con elementi neogotici. In seguito viene acquisito dal cavaliere imperiale Moritz von Leon e poi dal barone von Deuster.

Nel 1870/1871 e nel 1889 Sissi, l'imperatrice Elisabetta d'Asburgo, lo sceglie come residenza invernale, da qui gli elementi che collegano la storia di questo luogo alla sua ben nota figura. I suoi soggiorni sono stati soggiorni di cura e la veloce guarigione della figlia Marie Valerie portò grande notorietà a Merano come stazione climatica. Ad ottobre i Giardini Trauttmansdorff le dedicano un'intera giornata!

Durante la seconda Guerra Mondiale Castel Trauttmansdorff viene utilizzato come accampamento dei militari tedeschi, dopodiché cade nuovamente in disuso.

Nel 1977 viene acquisito dalla Provincia Autonoma di Bolzano e da qui ha inizio la sua rinascita. Ci sono voluti ben 7 anni per completare il progetto del Castello e dei Giardini circostanti, ma ne è valsa la pena: nel 2001 questo paradiso viene finalmente aperto al pubblico e nel 2003 viene inaugurato anche il Museo Provinciale del Turismo ospitato all'interno del castello (Touriseum).


VISITA AL CASTELLO

Superato l'ingresso-casse proseguite dritto.

La struttura è raffinata ed elegante, ricca di scorci e passaggi. Salite fino in cima (volendo c'è l'ascensore, sì!), vi accoglierà una Cappella con Cripta, e - subito dopo - all'interno del cortile, l'ingresso del bar-ristorante con terrazza sul parco e la porta d'accesso al Touriseum.

Ah e già che ci siete, godetevi l'incredibile vista!


IL TOURISEUM

Il Museo Provinciale del Turismo, chiamato Touriseum, è un viaggio che attraversa 200 anni di storia del turismo dell'arco alpino. Reperti, opere d'arte, stampe e cartoline, abbigliamento, articoli sportivi e oggetti di uso comune sono qui conservati e raccontati per meglio comprendere l'accoglienza di questo territorio. Per i bambini sono varie le proposte di divertimento e intrattenimento: oltre all'avventura di passeggiare all'interno di un vero castello, con dipinti e arredamenti originali, è possibile provare abiti d'epoca e mettersi alla prova con il divertentissimo e gigantesco flipper che riproduce l'Alto Adige in chiave turistica.


Touriseum

Flipper ambientazione Alto Adige - Touriseum

LA MOSTRA TEMPORANEA

Se siete saliti a piedi, per le scale, sicuramente avrete notato che nelle sale (ex rimessa) che affacciano sul cortile inferiore è stata allestita una mostra molto particolare: quella delle piante killer! Vegetali in grado di catturare piccoli insetti e nutrirsene, davvero incredibile non trovate? E qui potete osservarle nella loro grande varietà, con esemplari da tutto il mondo, ma solo per quest anno (1°aprile-15 novembre 2019). La mostra si articola su due piani, al primo c'è la grande esposizione delle piante carnivore (ben 110 varietà e specie appartenenti a 14 generi diversi!), con numerosi pannelli descrittivi ed esplicativi, mentre al piano inferiore è possibile provare di persona - attraverso manovelle, curiosi marchingegni e strutture sperimentali - come queste piante agiscano per attirare, catturare e digerire le loro prede: tentacoli, trappole a scatto e molto altro ancora, lasciatevi sorprendere!

ANCORA ALCUNE INFORMAZIONI

> QUI tutte le info sui giardini Trauttmansdorff - la nostra recensione!

> Non è consentito introdurre cani e altri animali all'interno dei giardini.

CONTACT&MORE: www.touriseum.it 0473 255655


>>> LEGGETE ANCHE TUTTE LE ALTRE GITE NELLA ZONA DI MERANO:

LE GITE INTORNO A MERANO

Lau & fam.

#AltoAdige #Merano #Sissi #giardiniTrauttmansdorff #Castello #Museo

0 visualizzazioni

© Copyright Bimbi nel bosco.

E' vietata la riproduzione anche parziale. 

  • Facebook
  • Instagram