• Bimbi nel Bosco

NATALE 2020: REGALI SEMPLICI E FATTI CON CUORE



Noi di bimbinelbosco.com, ormai lo avrete capito, adoriamo creare, spignattare, riciclare, e, in poche parole, metterci le mani.


Negli ultimi mesi abbiamo imparato quanto tutto possa essere relativo quando qualcosa cambia così radicalmente la vita come una pandemia: i ritmi si trasformano, cambiano le priorità, i rapporti sono da coltivare con perseveranza e impariamo a condividere i sentimenti in modo nuovo. Il tempo è sempre più prezioso.


Se il tempo è sempre più prezioso, esiste forse un modo più chiaro di comunicare il nostro amore a qualcuno, se non donando il nostro stesso tempo?


Se la pensate come noi, investite le vostre risorse in maniera costruttiva: acquistate gli ingredienti dei vostri regali dalle piccole aziende e dai negozi sotto casa, e poi divertitevi ad "impiegare del tempo" a trasformarli.


Sarà sorprendente (soprattutto per i bambini!) e darà spazio a creatività e momenti di preziosa condivisione.


Ecco allora cinque spunti divertenti, economici, facili, a portata di bambini e molto green per realizzare in casa i vostri prossimi regali di Natale:

Lo spunto numero #1 che oggi vorremmo consigliarvi di realizzare con i vostri bambini sono le scenografiche bombette da bagno.


Profumate, effervescenti e colorate sapranno sorprendere tutti, anche chi la vasca non ce l'ha ma magari fa volentieri un piacevole bagnetto ai piedi.



Il procedimento per realizzarle è semplice e richiede pochi ingredienti e passaggi.


Ingredienti:


- 1 tazza di bicarbonato di sodio

- 1 tazza di amido di mais

- 1/2 tazza di acido citrico (si trova al supermercato vicino alle marmellate/ingredienti per dolci oppure nei negozi specializzati in prodotti d'igiene)

- 1/2 tazza di zucchero (va bene anche di canna)

- colorante alimentare

- 15 gocce di olio essenziale

- opzionale: petali di fiori


Vi servirà anche una ciotola capiente, uno spruzzino con acqua e se volete anche degli stampini come quelli per il ghiaccio.


Procedimento:


Versate bicarbonato, amido di mais e acido citrico in una ciotola capiente e mescolate bene, dopodichè setacciateli. Aggiungete lo zucchero e mescolate bene. Umidificate leggermente l'impasto con lo spruzzino, deve bagnarsi un pò ma non friggere. Quando potrete maneggiare facilmente l'impasto anche con le mani, aggiungete piano piano oli essenziali e colorante e mescolate bene.

A questo punto formate delle palline come abbiamo fatto noi, oppure schiacciate bene il composto negli stampini e lasciate riposare per mezza giornata.

Lo spunto numero #2 è un grande classico che alle mamme e alle nonne piace sempre: LO SCRUB ALLA ROSA.


Ecologico, 100%naturale, elasticizzante e facile da realizzare, scopriamo che in realtà piace proprio a tutti ed è perfetto anche per chi si fa la barba.



Cominciate con l'acquistare un paio di belle rose rosse, staccate i petali e metteteli a seccare su un panno sul termosifone finché non si sbricioleranno facilmente (14-48h).


Procurarvi dei vasetti di quelli grandi della marmellata o dei cetrioli sottoaceto, ben lavati e deodorati e completi di tappo. E' importante che dall'apertura possa entrarci facilmente una mano, perciò scartate quelli con il collo troppo stretto.


Ora è finalmente arrivato il momento di comporre lo scrub: se non li avete già in casa, procuratevi 1 kg di sale grosso (basterà per 4 o cinque vasetti) e dell'olio di mandorle dolci.

Mettete tutto in una ciotola capiente facendo sì che l'olio unga il sale, ma senza che lo copra. Aggiungete petali di rosa che sarà divertentissimo sbriciolare e mescolate il tutto con un mestolo di legno, dopodichè riempite i vasetti aiutandovi con un cucchiaio.


In alternativa alla rosa potete aggiungere oli essenziali e spezie a piacere! Creare un mix rilassante, per esempio con menta e salvia, oppure agli agrumi energizzante.


Per esempio con cannella e scorza di limone e mandarino viene eccezionale.


>>> Gli scrub così realizzati non inquinano, sono molto efficaci e non sporcano: sotto l'acqua calda il sale tenderà a sciogliersi poco dopo l'utilizzo, non lasciando alcuna traccia se non un ottimo profumo e una splendida sensazione sulla pelle. <<<

Il #3° spunto è un golosissimo INSAPORITORE FATTO IN CASA, pensato per chi magari non ama i profumi floreali o i gusti zuccherini. Realizzarlo è molto facile: basterà 1kg di sale fino (bianco, iodato, dell'hymalaia o di dove preferite voi), spezie a piacere e vasetti per la conservazione - non è necessaria la chiusura ermetica, anche quelli di recupero andranno benissimo.



Vi mettiamo qui due esempi (da aggiungere il kg di sale):


> verdure grigliate, carni rosse, arrosti e insalate sfiziose: 2 cucchiai di rosmarino essiccato tritato finemente, 1 cucchiaio di origano essiccato tritato finemente, 1 cucchiaio di aglio o cipolla in polvere (o erba cipollina essiccata), un paio di foglie di alloro essiccate e tritate.


> carni bianche, cotture al vapore, pesce, piatti orientali: 1 cucchiaio di scorza di limone ben essiccata e tritata, un cucchiaio di petali di fiori di calendula essiccati (opzionale), 1 cucchiaio di timo essiccato tritato finemente, 1 cucchiaio di aglio o cipolla in polvere (o erba cipollina essiccata). Volendo anche un paio di foglie di menta essiccate.


Aggiungete gli ingredienti al sale, i bambini potranno mescolare bene e poi affinare le abilità motorie travasando il mix nei vasetti (anche vasetti di recupero vanno più che bene, o i contenitori per alimenti).


Naturalmente questa ricetta può anche essere dolce, usando il sale al posto dello zucchero e aggiungendo cannella, chiodi di garofano, zucchero vaniglinato, polvere di limone ben secca...

Lo spunto numero #4 è lo scenografico SAPONE FATTO IN CASA: il sapone è una fantastica base facile da personalizzare e un regalo più che mai gradito visto il largo utilizzo di detergenti in questo periodo. E poi strizza l'occhio all'ecologia: non produce rifiuti di plastica usa e getta.



Per quanto il procedimento della saponificazione richieda conoscenze specifiche e non possa essere improvvisato, potete partire da un sapone già fatto, per esempio di Marsiglia, e da lì creare facilmente il vostro capolavoro. Vi basterà grattugiare e sminuzzare una saponetta, farla sciogliere per bene a bagnomaria mescolando spesso e aggiungere il vostro tocco personale: un olio essenziale, spezie, fiori secchi, un colorante (alimentare, ma non esagerate sennò il rischio è che colori le mani). Insomma, divertitevi a creare la vostra composizione!



Noi abbiamo utilizzato uno stampo in silicone, se non ne avete (anche quelle per i cioccolatini andrebbero bene) potete utilizzare uno stampo da forno tipo plum-cake rivestito di carta forno, oppure un tubo vuoto (quelli rotondi della patatine sono perfetti). Lasciate che il sapone si raffreddi completamente (dalle 12 alle 24h), dopodiché estraetelo e se necessario rifinitelo/"affettarlo"/sistematelo. Ed è già pronto all'uso!

(In quanto era già sapone, non è necessaria la stagionatura di 4-6 settimane)


Se invece siete già esperti di saponificazione, questa ricetta è quella che vi consigliamo:

SAPONE ALLA LAVANDA, METODO A FREDDO

NB. essendoci la Soda Caustica, non è un procedimento raccomandato con bambini piccoli.

Il #5° spunto che vi lasciamo è qualcosa che richiederà un pochino in più di investimento in "ingredienti", ma il risultato siamo sicuri vi sorprenderà!


E' il BURROCACAO ALLA CIOCCOLATA: una vera coccola golosa.



Ingredienti:


- pastiglie o scaglie di cera d'api (si trova in drogheria o in farmacia, 1 cucchiaio)

- burro di karitè o di cacao o olio di cocco (2 cucchiai e 1/2, oppure 1 + 1 e 1/2)

- crema spalmabile alla nocciola (tipo quella che inizia con la N, anche se noi a casa preferiamo stare sul bio e su un minore contenuto di zuccheri - 1 cucchiaio)


Procedimento:


Preparate i contenitori: vasetti da viaggio, stick-labbra vuoti, piccole scatoline di latta (magari quelle delle caramelle), vanno bene anche i gusci gialli dove si trovano le sorprese degli ovetti di cioccolato K. Mettete gli ingredienti tutti insieme in un pentolino e fateli sciogliere a bagnomaria continuando a mescolare. Quando il vostro composto è tutto liscio e regolare, versatelo negli stampi e lasciatelo raffreddare tutta la notte vicino alla finestra.

Speriamo di avervi dato qualche nuova idea per il vostro prossimo Natale, per far felici chi amate e far sentir loro la vostra presenza attraverso un regalo utile, divertente e fatto con amore.


Se state già progettando il periodo Natalizio, forse vi piacerebbe leggere anche i nostri articoli a riguardo:


> NATALE SENZA PLASTICA: OH OH YES



> AVVENTO: VERSO IL NATALE CON I BAMBINI



> IL CALENDARIO D'AVVENTO: COME REALIZZARLO A CASA



#faidate #upcycling #riciclo #fattoincasa #creatività #idee #Natale #covid

© Copyright Bimbi nel bosco.

E' vietata la riproduzione anche parziale. 

  • Facebook
  • Instagram