• Bimbi nel Bosco

CASTEL RONCOLO-EBERLE, SUL SENTIERO DELLE CASTAGNE


DEUTSCHE VERSION


ZONA: Bolzano

KM DA BOLZANO: 3 km dal centro

ALTITUDINE: 360 m.s.l.m.

DIFFICOLTÀ: media

DISTANZA: 3 km (solo andata)

DISLIVELLO: 80 m

DURATA: 1 h

PASSEGGINO: NO

Mappa

COME ARRIVARE

In macchina: partendo dal centro -> via Renon -> via Reiffeissen -> via De Lai -> via Piave -> piazza Dogana -> via Cavour -> via Weggenstein -> via Beato Arrigo -> via Sant'Antonio -> ampio parcheggio libero ai piedi della salita per Castel Roncolo (mappa)

In bicicletta: percorrete la ciclabile lungo i prati del Talvera fino alla fine della passeggiata. Passate sotto a ponte Sant'Antonio e proseguite, da qui in cinque minuti arriverete all'inizio della salita per Castel Roncolo.

In autobus: la fermata dell'autobus è sul margine del parcheggio ai piedi della salita per castel Roncolo. Info mobilità Alto Adige


DESCRIZIONE

Il sentiero delle castagne (o del castagno, Ketschnweg in tedesco)* è un lungo percorso sotto ad un immenso castagneto che scende per tutta la val d'Isarco dall'abbazia di Novacella (Bressanone) all'altipiano del Renon, terminando poi a Bolzano nei pressi di castel Roncolo.

Il castagno assume il Alto Adige un significato alto e simbolico: è forza vitale e viene spesso nominato come "albero del pane".

Noi abbiamo percorso un piccolo tratto di questo sentiero, partendo da castel Roncolo.

Per rientrare ci siamo immessi sulla passeggiata sant'Osvaldo.

Partendo dal centro, abbiamo percorso in bicicletta la ciclabile che costeggia il torrente Talvera fino a raggiungere castel Roncolo (20 min circa). Qui abbiamo parcheggiato.

Il primo segnavia "sentiero del castagno" è proprio all'imbocco della salita per il castello.

La salita è ripida ma dura poco, al termine della quale il "maniero illustrato", famoso in tutto il mondo per i suoi magnifici affreschi, vi accoglierà in tutto il suo splendore!

Nel cortile interno del castello, meravigliosamente conservato, abbiamo trovato anche un bar-ristorante e l'accesso all'area museale. Qui le info


Da castel Roncolo abbiamo proseguito su strada asfaltata. C'è ancora un pò di salita, ma per poco. Segue un tratto pianeggiante e panoramico lungo il quale appare l'accesso al bosco segnalato sempre con il segnavia "sentiero del castagno".

Il tratto nel bosco è nuovamente in salita e vi accorgerete come mai, secondo noi, non è praticabile con i passeggini: le radici e le pietre lo rendono a pieno titolo un sentiero di montagna.

Passerete una cascatella, una fontana e diverse panchine.


Abbiamo raggiunto il bivio con indicazione "Renon" che puntava verso l'alto (ancora salita!!) e "Bolzano" che puntava verso il basso, e abbiamo piacevolmente seguito la seconda.

Dopo un altro tratto nel bosco, questa volta in discesa, abbiamo raggiunto il bivio che immette sulla passeggiata di Sant'Osvaldo.

Abbiamo percorso la passeggiata di Sant'Osvaldo, che offre una magnifica vista su Bolzano, fino all'hotel Eberle. Da qui siamo scesi verso il quartiere Rencio (vicino alla stazione) e rientrati a piedi in direzione centro.


ALTERNATIVA
*La prima tappa (completa) del sentiero delle castagne sale per 12 chilometri (4h) in direzione Renon, con un dislivello di 1.010 m in salita e 380 m in discesa e un'altitudine da 290 a 1.020 m.s.l.m..
Alternando bosco e strade forestali, tra panorami incantevoli come lo scorcio sulle famose piramidi di terra, si raggiunge Signato, famosa per i Törggellen, e poi Auna di Sotto da cui si potrà rientrare a Bolzano con l'autobus.
Questo percorso è particolarmente frequentato in autunno, e non solo per i suggestivi scenari delle foglie dai mille colori: lungo il tragitto sono molti i masi e le osterie che offrono il "Törggelen", tipica usanza gastronomica altoatesina.

Lau&fam

#AltoAdige #Bolzano #castelli #castelRoncolo #passeggiatadelcastagno #castagne #passeggiataSantOsvaldo

383 visualizzazioni

© Copyright Bimbi nel bosco.

E' vietata la riproduzione anche parziale. 

  • Facebook
  • Instagram