• Bimbi nel Bosco

NATALE SENZA PLASTICA: OH-OH YES!


È possibile un Natale senza plastica?


La plastica è un materiale intelligente. Da quando è stata inventata, all'inizio del 1900. ha letteralmente rivoluzionato il nostro modo di gestire la produzione e l'utilizzo degli oggetti di uso quotidiano, semplificandoci spesso e volentieri la vita con prodotti leggeri da trasportare, facilmente igienizzabili, versatili e compatti (basti pensare ai tessuti tecnici che tutti, chi più chi meno, indossiamo).



E' purtroppo meno intelligente l'uso che facciamo di tonnellate di plastica che ogni anno vengono prodotte e messe in circolo per brevissimo tempo, con l'unico scopo di contenere mezzo chilo di carote dalla corsia del supermercato fino a casa, o farci bere un succo di frutta in meno di trenta secondi. In questo caso la plastica è un vero e proprio veleno per l'umanità e noi, come cittadini e come genitori, abbiamo il dovere di esserne consapevoli.



Tornando alla domanda iniziale, se è possibile un Natale senza plastica, cosa che vale anche un compleanno e ogni altro genere di festa e merenda, la risposta sta a ciascuno di noi.


Scegliamo di continuare a produrre e accumulare plastica inutilmente, o preferiamo cambiare qualche piccola abitudine per lasciare un mondo più pulito ai nostri figli?


STOVIGLIE. Scegliere stoviglie non usa e getta, perciò di vetro/ceramica/plastica rigida, è sempre l'idea migliore: zero rifiuti e zero costi - se non l'acquisto iniziale. Per assegnare i bicchieri ci si può sbizzarrire, dai marker acquistabili apposta, agli adesivi, ad una semplice striscia di nastro di carta dove scrivere il nome. In Alto Adige è ormai consuetudine avere il "proprio" bicchiere con il nome alle feste!



Le feste più numerose, però, non sono sempre gestibili con stoviglie "di casa", ecco allora che servono quelle usa e getta. Fino a qualche mese fa era davvero complicato (e decisamente costoso) reperire a Bolzano stoviglie di carta e legno per festeggiare in modo eco sostenibile, oggi però non è più così, e siamo meravigliate di quanto in fretta stiano evolvendo le cose in questo senso: in ogni supermercato si trovano i piatti di carta compostabile (2-4 euro a confezione da 20 pz), e in molti anche i bicchieri (3 - 6 euro la confezione da 50 pz) e posate di legno (2 euro la confezione da 10 pz). Forse perché le persone oggi vogliono fare la differenza e scelgono di non far finta di niente!

Purtroppo risulta ancora più conveniente la plastica, ma riflettiamo sul fatto che con pochi euro di differenza possiamo fare un gesto davvero enorme nei confronti del nostro pianeta.



TOVAGLIE, INCARTI E FIOCCHI. Le decorazioni di tavolo e pacchetti sono spesso e volentieri oggetto di vanto delle decoratrici più esperte ma anche di critica delle puriste dell'ecologia.

Come sempre, la verità sta nel mezzo.

Così come una tovaglia di stoffa sarà sempre più calda di una di plastica, allo stesso modo possiamo puntare sul rotolo di carta se per motivi di tempo e praticità non vogliamo utilizzare il tessuto. Un bel rosso a Natale farà atmosfera, mentre alle feste allargate il bianco è sempre un'idea vincente specie se ci sono bambini e se chi prepara la tavola apparecchierà anche una bella scatola di pastelli :)

Lo stesso vale per i pacchetti e i fiocchi, le alternative alla plastica sono molte e interessanti!

La carta - da regalo, crespa, velina, da pacco, di giornale.... - è sempre al primo posto, pure per la decorazione sopra al pacco, ma possiamo utilizzare anche altri materiali riciclati e riciclabili, e soprattutto amici dell'ambiente, come i tessuti, il tulle, la lana e i filati in generale.

A Natale poi si fa sempre un gran uso del cellophane, che poi viene appallottolato e gettato senza possibilità di riuso. Evitiamolo. La carta velina è elegantissima e si presta bene alla stessa funzione, lasciando anche quell'effetto trasparenza che permette di sbirciare all'interno di un bel cesto regalo.



REGALI. In un epoca in cui abbiamo tutto (e abbiamo l'impressione di non avere mai abbastanza), non è mai stato così difficile fare un gesto d'affetto con un regalo. Specie plastic-free. Ora ci tocca essere più creativi che mai, puntando su qualcosa di intelligente che non rimarrà nel cassetto tra le decine di guanti e ombrelli degli anni passati.

Faranno la differenza i cesti alimentari (magari a sostegno di iniziative sociali), giochi e giocattoli duraturi (anche di seconda mano, perchè no), ma anche oggetti di uso quotidiano, per la cucina ad esempio, magari in legno o materiali pregiati, i buoni, i biglietti del cinema e del teatro o per gli impianti sciistici, e tutto ciò che facciamo con le vostre mani, dalle marmellate ai biscotti, al semplice biglietto d'auguri.



Non dimentichiamoci che il nostro tempo è il regalo più prezioso che possiamo mettere a disposizione del prossimo, sia quello che investiamo pensando agli altri, sia quello che si trascorre insieme.


ALBERO DI NATALE. Ecco, questa è una questione che ancora non trova soluzione. Vero o di plastica? Profumato o duraturo?

A voi la scelta! Ma, mi raccomando, che sia una scelta consapevole :)



#AltoAdige #familyfriendly #Natale #senzaplastica #eco #green #zerowaste

297 visualizzazioni

© Copyright Bimbi nel bosco.

E' vietata la riproduzione anche parziale. 

  • Facebook
  • Instagram