10 SANE ABITUDINI ALIMENTARI (PER GENITORI, FIGLI, NONNI...)



DEUTSCHE VERSION (coming soon)

Diciamocelo, mangiare sano non è sempre facile, specie se il tempo è poco e i gusti della famiglia - come spesso accade - non coincidono gli uni con gli altri.


Tuttavia se parliamo di abitudini alimentari, dovremmo ricordarci che sono proprio le abitudini al centro di tutto: comportamenti che ci abituiamo a ripetere regolarmente, che diventano una (sana) routine, che magari ci costano un pizzico di preparazione in più ma migliorano di molto la nostra salute.


Basta volerlo ed è una scelta che o si fa, con l'obiettivo di stare meglio e impostare positivamente il fisico e la salute dei nostri bambini, oppure non si fa. Qui sta il nocciolo di tutta la questione.


Volete cambiare? Volete stare meglio? Volete dare il massimo ai vostri figli in termini di benessere ed energia? Allora cosa aspettate, oggi è il giorno giusto per far avvenire il cambiamento!



Ecco 10 regole d'oro per fare il primo passo:


1. Consumare i pasti regolarmente, spuntini compresi. Questa è una regola top che vale per tutti: lasciare intervalli troppo ampi tra un pasto e l'altro ci porta a mangiare con foga al pasto successivo, con l'urgenza di riempire lo stomaco velocemente e senza osservare la reale misura dei nostri bisogni. Così si finisce per ingurgitare le prime cose che si trovano, caricandoci magari di troppi zuccheri o comunque senza ragionare, mangiando anche più del necessario a causa della grande sensazione di fame con la quale ci siamo seduti a tavola. Meglio mangiare più spesso, scegliendo con cura gli alimenti.



2. Idratarsi. L'acqua è indispensabile per il buon funzionamento di ogni parte del nostro corpo, dal cuore alla pelle, e soprattutto è il cervello quello che non funziona bene quando beviamo poco. Il corpo di un adulto avrebbe bisogno di almeno 1,5 litri di acqua al giorno, se non due, quello di un bambino di almeno la metà. E no, non valgono succhi, bibite e compagnia bella, parliamo proprio di acqua, al massimo di thè. Voi bevete abbastanza? Siete sicuri di non aver mai confuso la fame con la sete?



3. Consumare normalmente frutta. Uno studio ha dimostrato che per stare bene i bambini dovrebbero consumare almeno tre frutti al giorno, compresi di polpa e buccia, per garantirsi il giusto apporto quotidiano di vitamine, zuccheri sani e fibre. Sapendo che non per tutti i bambini questa regola è applicabile (a volte prima di tutto perchè, purtroppo, non è mai stata un'abitudine... ), cerchiamo per lo meno di cominciare ad essere noi grandi d'esempio, abituandoci a sostituire la merendina con un frutto di stagione, o il dolce a fine pasto con una macedonia, e mangiamo insieme ai nostri bambini. Si cambia a piccoli passi, insieme.